Notizie

Come demolire o rottamare moto o scooter

18/5/2018

Tra i mille e più motivi per cui disfarsi di un motoveicolo malfunzionante oppure di un vecchio cinquantino parcheggiato da anni in cantina o in garage, diverse sono le modalità per adempiere agli obblighi legislativi al raggiungimento di tale scopo. Cosa farne di una vecchia moto incidentata o non più in grado di circolare? E' possibile vendere a pezzi un esemplare che non riuscite a vendere tal quale? Non è più possibile, la “radiazione per esportazione”, ovvero, evitare di pagare il bollo su una moto che non utilizzate più su strada. Se la moto è intera, prima di rottamarla o demolirla vale la pena di tentare di venderla così com’è approfittando della miriade di portali internet ad-hoc. Salvo casi particolari, una moto intera varrà di certo più di quanto potreste ricavare vendendola a pezzi anche perché, non è possibile vendere il telaio di una moto demolita (deve essere per legge consegnato al centro demolizione assieme alla targa della moto e ai documenti, ndr). Vale quindi la pena informarsi sulla presenza di incentivi alla rottamazione, che periodicamente vengono proposti dallo Stato o dalle case costruttrici come avviene per gli autoveicoli. Corrisponde a verità che i bonus per la demolizione di moto e scooter sono molto più rari rispetto alle quattroruote, anche se le nuove norme europee potrebbero attivare simili promozioni a breve anche da noi. La procedura da compiere per la radiazione, la rottamazione o la demolizione del vostro vecchio motociclo è relativamente semplice: innanzitutto cercate sul web, l'indirizzo del centro demolizioni autorizzato più vicino a casa vostra e preparate la vostra due ruote per la consegna. Provate a ricavare qualcosa dalla vendita dei ricambi, eliminando il telaio, smontate tutto quello che pensate di poter rivendere a terzi interessati. In caso di necessità, molti centri e rivenditori vi offriranno la possibilità di ritirare il veicolo a domicilio. Consegnare nell'ordine al Centro Demolizioni: - il solo telaio o le parti da rottamare; - la targa del motoveicolo; - la carta di circolazione; - il documento unico di proprietà; - il foglio complementare. nb) assicuratevi infine di farvi rilasciare il "Certificato di Rottamazione". I costi per la demolizione e per la relativa cancellazione dal PRA, Pubblico Registro Automobilistico del vostro mezzo, ammontano a circa 45 euro!

X MotoRaduno de Le Manette del Valdarno

26/4/2018

X MotoRaduno de Le Manette del Valdarno. 15, 16, 17 Giugno - Valdarno Superiore Sono aperte ufficialmente le iscrizioni al X MotoRaduno de Le Manette del Valdarno. Dal 15 al 17 Giugno, tre giorni nel cuore della toscana alla scoperta di colline, curve e panorami unici. Tutte le informazioni sul nostro sito web, nella sezione dedicata al MotoRaduno.

42° Stelvio Int. Metzeler inizia con Gionata Nencini

16/4/2018

Il 42° Motoraduno Stelvio International Metzeler, avrà inizio giovedì 28 giugno 2018 al passo dello Stelvio come nelle ultime edizione e poi continuerà i giorni successivi nell'usuale sede di Sondalo. Come negli scorsi anni avremo come base di appoggio per questa giornata l’Hotel Quarto Pirovano al passo dello Stelvio. Quest'anno vogliamo iniziare questa prima giornata cenando e incontrando un'ospite speciale Gionata Nencini noto moto viaggiatore che ha visitato quasi tutto il mondo in sella alla sua moto. Il programma prevede della giornata del 28 giugno 2018 prevede: - ore 14:30 Apertura iscrizioni al raduno presso Hotel Pirovano - ore 19:00 Aperitivo e buffet presso Hotel Pirovano - ore 19:30 Cena tipica presso Hotel Pirovano - ore 21:00 Caffè e a seguire incontro e racconti di Gionata Nencini

PASQUA 2018

27/3/2018

Tanti auguri di BUONA PASQUA da tutto lo staff di Bikershotel.it, Motoraduni.it e Motoitinerari.it

42° Motoraduno Stelvio International Metzeler

20/3/2018

Il Motoraduno Stelvio International Metzeler 28/06/2018 - 01/07/2018 quest’anno arriva alla sua quarantuesima edizione e quindi da anni diventato un appuntamento abituale per molti appassionati di moto italiani e stranieri, è un raduno ufficiale della Federazione Motociclistica Italiana, sarà prova del campionato turismo 2018 ed è prova del calendario internazionale della Federazione Internazionale Motociclistica. Giovedì 28 giugno 2018 come negli ultimi anni faremo il nostro inizio al passo dello Stelvio per poi proseguire nel weekend a Sondalo sede storica di quasi tutti i raduni. Il nostro territorio è particolarmente amato dai motociclisti in quanto ricco di passi alpini Stelvio, Aprica, Mortirolo,Tonale, Gavia, San Marco, Bernina, Foscagno, etc tutte zone che durante il raduno vedono transitare moto. Le principali case motociclistiche che ci seguono da anni ci stanno confermando la loro presenza e vi garantiranno come negli ultimi la possibilità di provare gli ultimi modelli della loro gamma. Fra gli ospiti del raduno possiamo già dirvi che avremo per il terzo anno consecutivo Marco Melandri pilota SBK team Aruba.it Racing - Ducati . Altro gradito ritorno sarà Gionata Nencini un nostro amico noto moto-viaggiatore che ha visitato il mondo con la sua moto. Lo scorso anno abbiamo subito una grossa penalizzazione sulla riuscita dell’evento, dovuta alle avverse condizioni meteo e soprattutto per alcune limitazioni che sono state fatte a livello nazionale sulle manifestazioni, dopo i feriti che ci sono stati a Torino in occasione della finale di Champions League vista in piazza con i maxischermi. Le normative uscite i primi di giugno del 2017 hanno limitato la manifestazione in certi aspetti compromettendo anche la partecipazione solita. Abbiamo già fatto incontri con Prefettura e Questura e ci siamo confrontati su alcuni aspetti riuscendo ad analizzare meglio e con più calma come sono andate le cose. Avremo altri incontri prima di Luglio e quindi riusciremo a pianificare per tempo ogni cosa per garantire una manifestazione più vicina alle aspettative di tutti gli amanti delle due ruote.

Dal 20 Maggio 2018 cambiano le revisioni per moto e scooter!

16/3/2018

Nuove disposizioni per tutti i motocicli al fine di una miglior tutela dei proprietari e clienti contro le truffe ed i casi di frode nella compravendita di ciclomotori, moto e scooter usati. La novità principale consiste nella stipula del "Certificato di Revisione". Nel corso dei test e dei severi controlli svolti nei centri di revisione autorizzati, saranno indicati i kilometri effettivamente percorsi da ogni veicolo e registrati su tale certificato. I dati confluiranno subitaneamente nel "Documento Unico di Circolazione" che dal 1 Gennaio 2019 sostituirà il libretto e il certificato di proprietà. Il Documento Unico in buona sostanza, farà fede sia ai dati tecnici del veicolo, attualmente attestati dalla carta di circolazione rilasciata dalla Motorizzazione, sia a quelli relativi alla proprietà, attestati dal certificato di proprietà rilasciato dal PRA, Pubblico Registro Automobilistico. Il Certificato di Revisione conterrà i seguenti dati obbligatori: • numero di identificazione del veicolo; • targa del veicolo e logo dello stato di immatricolazione; • luogo e data di revisione; • lettura del tachimetro al momento del controllo; • categoria del veicolo; • carenze individuate e livello di gravità; • risultato del controllo tecnico; • data del successivo controllo tecnico, scadenza del certificato di revisione; • nome dell'operatore preposto, firma e dati identificativi dell’ispettore responsabile del controllo; • informazioni varie ed eventuali. Nb: non cambia il calendario delle revisioni dei veicoli: ciclomotori, motocicli e motoveicoli per uso privato. La prima revisione dovrà essere svolta entro 4 anni dalla prima immatricolazione. Le ulteriori revisioni saranno obbligatorie ogni 2 anni. I soggetti atti a svolgere le operazioni di verifica saranno sempre gli stessi: - Uffici della Motorizzazione presso ogni capoluogo di provincia; - Centri di Revisione privati autorizzati, alla presenza di un responsabile della revisione che dovrà garantire il livello di imparzialità ed obiettività. Saranno previsti controlli più serrati sulle revisioni svolte e sulle attività dei centri di revisione, affinchè sia garantita la loro corretta operatività e la sicurezza della circolazione dei veicoli sottoposti alle verifiche periodiche. http://www.scuolaguida.it/it/Normative/art/2695-dal-20-maggio-2018-cambiano-le-revisioni-per-moto-e-scooter/

CERCA IL TUO BIKERSHOTEL E GASSSSSS

20/2/2018

Sei alla ricerca di idee per le tue prossime vacanze o per un weekend su due ruote? Stai cercando una struttura, in Italia o all'estero, che ti offra un'ampia scelta di servizi dedicati ai bikers? Cerca tra le oltre 1000 strutture a noi affiliate e prenota la tua vacanza!

SPETTACOLI FREESTYLE MOTOCROSS 2018

6/2/2018

SPETTACOLI FREESTYLE MOTOCROSS 2018, PRENOTA UNA TAPPA DEL TOUR Si sta definendo la lista degli eventi e spettacoli FREESTYLE MOTOCROSS in Italia nel 2018, PER LE FIERE , MOTOCLUB O EVENTI INTERESSATI AD ORGANIZZARE UNO SPETTACOLO , CONTATTATECI QUANTO PRIMA , PER PRENOTARE LA VOSTRA DATA E GARANTIRVI LA DISPONIILITA’. SEMPRE TANTE NOVITA’ ED ADRENALINA PER I NUOVI SHOW. SCRIVETE A: INFO@FREESTYLE-MOTOCROSS.ORG INFO@ANDREACAVINA.COM STAY TUNED!!!

Agrigento ed i suoi Bikers: il mondo MC approda ad Agrigento

17/1/2018

La città di Agrigento, da sempre meta di turismo proveniente da tutto il mondo è stata scelta per diventare sede di una delle sedi Siciliane dei Gladiatores MC, support club italiano degli ancora più noti Bandidos motorcycles club.I Bandidos MC nascono in Texas nel 1966, essi fanno parte dei Big Four “i 4 Motorcycle Club più diffusi al mondo”. Possiamo riconoscerli per i loro colori Rosso e Oro ed l il loro simbolo, un Messicano con Sombrero (FAT MEXICAN). In Italia la prima Chapter fu inaugurata a Messina nel 2001 espandendosi successivamente nel resto d’Italia. Ad unire i membri del club sono valori di Lealtà, Fratellanza e Rispetto. Torniamo ai Gladiatores MC Agrigento chapter; essi sono come detto, supporter dei Bandidos MC Siracusa. “Per entrare a far parte di questa nuova realtà – come ci racconta Giuseppe T. responsabile della chapter agrigentina dei Gladiatores – prevede sacrifici e voglia di “fare” non è difficile comunque, basta saper convivere con piccole regole da Club, aver voglia di viaggiare in moto, partecipare ai motoraduni e tutti gli eventi legati all’ambiente Bikers. Anche le donne sono ben accette, in quanto la Familia Red& Gold ha un club per sole donne che amano la vita da Bikers e che ne condividono gli ideali , queste sono “Le Charras”“. A supportare i Bandidos Mc Siracusa, oltre i Gladiatores MC della provincia aretusea, ragusana e agrigentina e le charras ci sono anche gli Old Sicilian Bikers (O.S.B.) che raggruppa oltre una decina di motoclub della nostra isola. I Gladiatores MC rappresentano sul territorio siciliano una delle realtà più belle e strutturate del panorama motociclistico, tanto da annoverare solo in Sicilia, sedi a Messina, Mistretta, Catania, Siracusa, Vittoria, Agrigento e Enna. Entusiasti di questa nuova realtà nella Valle dei Templi li si può vedere per le strade di questo splendido paesaggio, sempre in sella alle loro inseparabili moto e con indosso il gilet con l’elmo ed i colori giallorossi.